giovedì 23 febbraio 2017

IL TRANSITO DI LILITH IN SAGITTARIO (FEBBRAIO/NOVEMBRE 2017) - CONFERENZA SU WEB RADIO VISIONE ALCHEMICA


Se avete perso la conferenza online che ho tenuto il 22 febbraio sulla Web Radio Visione Alchemica, qui trovate il LINK per ascoltarla.
Durante l'intervento ho esplorato il significato di questa particolare configurazione astrologica, l'Ombra della Luna, da pochi giorni in Sagittario, Segno di Fuoco, contemporaneamente a tanti pianeti negli altri Segni di Fuoco, a creare un'atmosfera di grande destabilizzazione ma di grande intento evolutivo.

I transiti di Lilith sono molto potenti quando ci toccano perché sono flussi energetici di cui non ci accorgiamo (parlando dell'ombra della Luna, si indica uno stato di coscienza di grande profondità interiore, che difficilmente può essere percepito, compreso). E' importante quindi elaborare i propri punti deboli per trarre la più grande guarigione da questa forte Ribelle che ci spinge ad aprirci ad una visione più vasta e più profonda di noi stessi. 
Nel Cielo astrologico attuale Giove in Bilancia porta l'attenzione sul matrimonio ed il suo ruolo sociale, mentre Urano in Ariete è la spinta all'individualismo, quindi riguarda tutti coloro che stanno facendo fatica a vivere la coppia e sono single da tanto tempo. Chi sta solo da tanto tempo e ha raggiunto un equilibrio di benessere troverà ancora più forza in questo stato dell'essere, grazie al Fuoco di Lilith che farà apprezzare la libertà.
Questi sono alcuni degli aspetti trattati nell'intervento.

Come sempre grazie a Patrizia per la sua squisita ospitalità su Visione Alchemica Web Radio!




Vi auguro buon ascolto!
Stefania Gyan Salila

martedì 21 febbraio 2017

COSA SUCCEDE IN CIELO IN QUESTI GIORNI? COME SOPRAVVIVERE AD UN TRIGONO DI FUOCO PRE-ECLISSI


La domanda più frequente in questi giorni si formula così: cosa sta succedendo in Cielo? Di nuovo tanto smarrimento e intensità che non si riesce a contenere. 
Per prima cosa è necessario mantenere in cuore la consapevolezza che l'Ombra, la Luna Nera, Lilith, è passata in un Segno di Fuoco, il Sagittario, spostando l'attenzione dalle profondità dell'animo, dove ci aveva forzato a prendere in esame emozioni pesanti e dense come senso di esclusione, invidia, gelida solitudine, ma anche gelosia, dipendenza sessuale, dipendenza affettiva, giochi di potere, manipolazioni, ecc. (transito in Scorpione, maggio 2016/febbraio 2017). Adesso che è passata in Sagittario il focus passa sul volersi spostare, scappare, fuggire, mettere un oceano in mezzo tra noi e la realtà quotidiana. Fermiamoci pure tutti. Fermiamoci perché sappiamo bene che non si può scappare da se stessi. Fermiamoci perché stiamo solo scappando dalla nostra Ombra, mentre la Guarigione passa per metterla al suo posto, energeticamente sotto i nostri piedi, così che diventi radicamento nel Qui e Ora, dopo che abbiamo accettato la sua presenza.
La voglia di fuga c'è ed è più che legittima! Oltre alla focosa presenza di Lilith, siamo di fronte ad una potentissima congiunzione in Ariete (Fuoco) tra Marte (irrefrenabilità) ed Urano (colpo di fulmine/fulmine a ciel sereno/massima irrequietezza) in opposizione a Giove in Bilancia, (necessità di portare armonia nelle relazioni). Chi vuole approfondire, ne ho parlato nell'ultimo POST. In Ariete c'è anche la presenza di Venere, che qui diventa l'Archetipo dell'Amazzone, che si trova molto a suo agio con Lilith in Sagittario. Le Femmine si risvegliano! E poveri i Maschi! Consideriamo anche la presenza di Saturno congiunto alla Luna in Sagittario (il radicamento dentro la propria missione spirituale), in Trigono con lo Stellium in Ariete (l'individualità che vuole trovare una sua espressione unica ed intrinseca, oltre ogni limite), ed ecco che la frequenza che respiriamo toglie letteralmente il respiro. 
Così la nostra parte serena, tranquilla, alla ricerca di una sicurezza e desiderosa di una permanenza nella zona confort, viene derisa ed abbandonata dall'altra parte avventurosa, che ama il rischio, che preferisce una notte di follia ad un mese di sana costruzione di un percorso di vita. E noi al centro? Ci sentiamo confusi, ci sentiamo sbagliati, derisi, soli. Il cuore stretto, frustrato da chi, apparentemente, ci sta rendendo la vita difficile. 
Tutto questo Fuoco serve intanto per un processo fondamentale: risvegliarsi dall'illusione che il mondo sia cattivo e voglia toglierci il nostro sogno. Il Fuoco di questi giorni vuole aiutarci a far diradare le nebbie delle illusioni, delle false identificazioni. E quando questo accade, ciò che chiamiamo ego mette in atto una serie di strategie per evitare che ciò avvenga, così la confusione aumenta, finché non ci permettiamo di respirare dentro il disagio e ci appoggiamo comodamente dentro lo spazio del Cuore, diventando Testimoni di noi stessi. Ecco perché tutto questo Fuoco. 
Chi già ha superato questa fase riceve una chiamata rispetto ad una frequenza più elevata. Costoro, chi frequentemente medita, è già sul Cammino da tempo ed è uso ad affrontare la propria Ombra, sta ricevendo l'invito per sintonizzarsi su una frequenza superiore. La manifestazione di cui si sta facendo esperienza è la facilità di viaggiare attraverso i diversi mondi e le differenti dimensioni, l'apertura alle percezioni extra-sensoriali, gli incontri evolutivi, il ritrovarsi con la famiglia d'anima. 
E' molto intenso questo passaggio. La presa dura fin verso i primi giorni di marzo. E' necessario rimanere attenti e consapevoli per non scivolare nella reazione, che è la prima trappola portata dall'ombra dei Segni di Fuoco. Indulgere nella rabbia, rabbiosità, irritabilità, è tipico quando si attraversano questi guadi insidiosi. Bene è dedicarsi ad una attività fisica specifica, così da far scivolare lontano le densificazioni più ostinate usando il corpo, che ci aiuta con le endorfine e la serotonina. 
Detto questo, rimanete sintonizzati! Cercherò di raccontare il Cielo astrologico quanto più possibile, così che il guado lo possiamo attraversare insieme, passo dopo passo, quanto più delicatamente possibile, in accordo con il Disegno Divino di ciascuno di noi.
Stefania Gyan Salila

sabato 18 febbraio 2017

IL NOVILUNIO IN PESCI CON ECLISSI SOLARE, IL RAFFINAMENTO DEL POTERE DELLA LUCE


Il prossimo 26 febbraio costituisce un altro importante appuntamento per il cammino evolutivo dal punto di vista del Raffinamento dell'energia della Nuova Coscienza. Spiego meglio. Il 2017 è un anno 1 (numerologicamente - 2+0+1+7 = 10 = 1), il che significa che siamo in qualche modo approdati su una nuova piattaforma evolutiva. Si ricomincia un giro, anzi, possiamo dire che cominciamo un giro che non è ancora stato mai percorso prima, stando alle canalizzazioni delle Energie di Luce ed al Sacro Computo del Tempo in base al Sincronario Galattico
Dall'inizio di questo percorso sono passati neanche 2 mesi o meglio due Lune (1 luna dura 28 giorni) e abbiamo già incontrato determinati aspetti planetari a fare da supporto per aiutare ciascuno di noi a fissare la propria coscienza su parametri nuovi, su frequenze sinora inesplorate. Stiamo facendo tanta fatica, il corpo è in un momento di grande scarico fisico. Tutto sta cambiando forma. Ciò accade per raffinare sempre più la nostra antenna interiore affinché possa sintonizzarsi con maggior agio possibile ad una Stazione Radio che non avevamo mai avuto la possibilità di percepire. Ora che l'energia ci ha lavorato, ora che ci siamo fatti ricettacolo del Potere del Cuore e non temiamo più il sentire, possiamo accogliere le occasioni dei transiti planetari per radicare nel profondo la Luce pura, che può così sempre più risvegliare la memoria di ciò che è, permettendoci di riconoscerci e di trovare nel mondo il nostro giusto posto. 


Così il 26 febbraio si chiude il Corridoio delle Eclissi apertosi l'11 (in questo LINK le spiegazioni), e nel cammino della Luna si apre un ennesimo Portale per radicare la Guarigione del karma legato al Potere. Il Potere sulla Terra viene sempre inteso come manipolazione o prevaricazione. Il Potere di solito ha una connotazione negativa, perché sottintende una chiamata ad un freddo individualismo, lontano da qualunque forma di empatia o compassione. Tra le tematiche umane da elaborare questa è una delle più urgenti perché una buona gestione del Potere interiore presuppone la presa di responsabilità rispetto a ciò che stiamo vivendo, prospettiva che a sua volta nasce dalla guarigione della ferita del Bambino Interiore, stato di coscienza che ci rende liberi di scegliere chi amare ma anche di stare con noi stessi, in una condizione di serena SOLITARIETA'. Una buona gestione del Potere interiore è riconoscere i talenti, le risorse con cui siamo nati, il fatto di essere unici e speciali  solo per il semplice motivo che esistiamo. Una buona gestione del Potere interiore presuppone l'eliminazione di qualunque atteggiamento di stampo vittimistico. Tutto nasce da noi e ritorna a noi, tutto è un ciclo di nascita e ritorno alla Fonte e la Fonte della nostra vita è lo stato di coscienza su cui siamo sintonizzati. 
Questo è l'invito che riceviamo in questo punto del Tempo in cui la Luna si fonde al Sole a 8° dei Pesci (la fusione d'anime all'interno di una relazione d'amore, ma anche il ritrovato equilibrio tra il Maschile ed il Femminile interiorizzati), nel momento in cui la Luna accenna ad adombrare il Sole (l'Eclissi è anulare, non totale) nel voler riportare equilibrio nel possibile eccesso del Maschile. In quel momento Sole e Luna sono congiunti alla Coppa dell'Acqua della Memoria del Passato (Nodo Lunare Sud in Pesci), portando la Coscienza Collettiva in contatto con il dolore nato nell'amore non corrisposto, che può aver creato atteggiamenti di manipolazione compensativa. L'invito è di lasciar andare la visione vittimistica del senso di abbandono per guadagnare un atteggiamento di sano distacco (Nodo Lunare Nord in Vergine), supportato dalla Luna Nera in Sagittario, focosa, grintosa, simbolo di un ritrovato senso di auto-determinazione, tenacia e volontà di riuscire. 
Tutto questo si interseca dentro un'opposizione quasi precisa tra Urano congiunto a Marte al grado (21°) in Ariete (aspetto che crea potentissime deflagrazioni energetiche) e Giove retrogrado in Bilancia. La spinta ad obbedire all'amore di sé, ad abbandonare atteggiamenti vittimistici e manipolatori verso chi ci rispecchia il disamore è irrefrenabile. Tutti questi atteggiamenti diventeranno estremamente chiari, per cui non potremo più far finta di non vedere. E sarà inutile prendersela con chi sta davanti a noi. Costoro sono solo attivatori di dinamiche che abbiamo creato per crescere. Per questo diventare consapevoli di quali vuoti stiamo proiettando sugli altri diventa molto importante. Possiamo scoprire la natura di quei vuoti per imparare quanto potremmo starci comodi dentro, cambiando definitivamente la nostra prospettiva di vita. 
Giove, pazientemente retrogrado, grazie alla sua lentezza permette l'atterraggio di una scarica energetica non indifferente, quella trasportata da due pianeti destabilizzanti di matrice maschile (Marte e Urano), salvaguardando anche il sistema nervoso umano che viene particolarmente sollecitato da uno stato eterico carico ed energizzante. 
Queste che viaggeranno nell'etere sono tutte informazioni di frequenze molto elevate. E' chiaro che ciascuno verrà sollecitato nel punto più debole a livello relazionale, ad ogni livello. Si sta preparando il terreno per farci avanzare sempre più spediti dentro i nostri contenuti, per divenire consapevoli di quello che c'è, per radicarci dentro il cambiamento, per entrare in contatto con la nostra parte luminosa, per entrare dentro il senso di unità e sospendere il disamore ed il giudizio, per attivare il meraviglioso Smeraldo del Cuore e lasciar manifestare la sua Luce intorno a noi.
Stefania Gyan Salila


Arcangelo Daniel, attivatore dello Smeraldo del Cuore
Bottiglia n. 111 del Sistema Aura-Soma
Il lasciar andare dal Cuore 


giovedì 16 febbraio 2017

LE QUADRATURE CELESTI QUALI SCALINI EVOLUTIVI - LILITH IN SAGITTARIO NEL DIALOGO CON GLI ARCHETIPI PLANETARI


Tornando ad esaminare il transito di Lilith in Sagittario, che ormai avrete ben capito mi interessa tanto, oggi vorrei analizzarne gli effetti rispetto ai movimenti planetari dei prossimi giorni.
Il primo passo singolare si evidenzia il 18 febbraio, quando la Luna raggiunge la metà del suo ciclo verso il Novilunio del 26. Alle 19,34 UTC di sabato 18 febbraio la Luna sarà congiunta a Lilith in Sagittario, dando una bella spinta grintosa all'animo femminile della Terra, di conseguenza a quello dell'umanità, mentre in Cielo si apre un Portale formato dai 4 Segni Mobili, i punti di snodo dei grandi cambiamenti.


I messaggi che riceveremo in quel momento saranno meravigliosi! Ma, come si dice, cominciamo dall'inizio:
1) Luna e Lilith congiunte in Sagittario - il Femminile scopre il lato ardimentoso dell'Esistenza, con conseguente spontaneo abbandono dell'atteggiamento vittimistico e lamentoso. Nasce da dentro un calore che era rimasto sopito sotto il dolore dell'amore non corrisposto. Ora è possibile sperimentare la Forza che solo l'Amore per se stessi può donare;
2) Luna e Lilith congiunte in Sagittario in Quadratura perfetta (0°) al Sole in Pesci congiunto al Nodo Sud - i ricatti emozionali, le manipolazioni affettive, le dipendenze e le relazioni distorte vengono alla luce. E' l'occasione per poter sciogliere i legami karmici che ci hanno tenuti fermi nell'apprendimento dell'amore incondizionato verso noi stessi. Ora possiamo vederlo, assaporare l'esperienza con sguardo consapevole. Poi potremo decidere che fare, se rimanere ulteriormente o spostarci altrove.
3) il Portale dei Segni Mobili (Ascendente 24° Vergine, Saturno congiunto al Fondo Cielo - punto di partenza evolutivo dell'anima - 23°/26° Sagittario, Chirone 23° Pesci, Medio Cielo - punto di arrivo evolutivo dell'Anima - 23° Gemelli). Questo Portale apre ulteriormente ad un passaggio verso il Nuovo. I Segni Mobili sono portatori dell'energia di chiusura, per cui abbiamo davanti un'opportunità potente di purificare i ricordi, le memorie cellulari antiche, ripulire i campi energetici, i campi morfo-genetici della famiglia e della stirpe. Tutto questo è possibile farlo dentro di noi ovviamente, semplicemente lavorando sulla nostra sacralità interiore, in stretta connessione con il Cuore, il Tempio Sacro, di cui il corpo è contenitore. Che ciascuno si senta libero di mettere in atto un processo di purificazione creativo per approfittare di questo flusso d'amore in arrivo.
Come si vede bene dalla foto dello Zodiaco, il Portale è formato da un quadrato, forma che in Astrologia è sempre stata letta come un aspetto di tensione interiore. La quadratura è la domanda che crea la ricerca di una risposta, è la crisi interiore che apre la porta all'inizio del processo alchemico, quando l'Umano avverte l'urgenza di bruciare nel suo Athanor interiore tutti gli aspetti egoici che ancora non sono stati elaborati. Ecco che adesso diventa più semplice ed immediato diventare consapevoli dell'esistenza di un mondo dentro di noi che permette la guarigione e rende possibile la manifestazione dell'Essenza. Si aprono finestre su situazioni personali che non avremmo neanche osato sognare, e soprattutto ci rendiamo conto di essere al centro della nostra vita e che la felicità è nelle nostre mani. 
Un altro aspetto interessante è questo: quando in Cielo è presente una Croce come in questo caso, ci sentiamo intrappolati perché apparentemente non ci si presenta alcuna strada aperta. In realtà stiamo vivendo una spinta a rimanere, un invito a radicarci esattamente dove siamo, perché in quel radicamento troveremo il senso di appartenenza che inseguiamo da tanto, così da maturare la Forza dell'Amore e la consapevolezza di sapere chi siamo.
Successivamente la Luna prosegue il suo viaggio verso il Novilunio in Pesci e l'Eclissi di Sole. Poi in estate ed in autunno Lilith formerà aspetti estremamente evolutivi con Saturno e Chirone, riportandoci in contatto con la Maestria Interiore. Aspettatevi di essere sommersi di post al riguardo!!
Stefania Gyan Salila





mercoledì 15 febbraio 2017

LILITH IN SAGITTARIO E LE IMPLICAZIONI SENTIMENTALI - L'INTENSITA' DELLA PASSIONE DIVENTA FUOCO SACRO D'AMORE



Tra le tante qualità astrologiche evolutive a nostra disposizione nel 2017 ce n'è una speciale che riguarda la relazione sentimentale, come evidenziato dal Cielo dell'01.01.2017 che ospitava una bellissima opposizione tra Giove in Bilancia (il ruolo del matrimonio come riconoscimento sociale dell'unione tra due persone) e Urano in Ariete (la spinta verso l'autonomia individuale, oltre le richieste dell'altro). Questa opposizione ci accompagna durante i vari punti energetici dell'anno, in particolare nell'Equinozio di Primavera, il 20 marzo, ed in quello d'Autunno, il 22 settembre, momento d'ingresso del Sole rispettivamente nel Segno dell'Ariete e della Bilancia. L'Asse Ariete/Bilancia è il luogo zodiacale dove si apre il confronto tra noi e l'altro, dove si evidenziano i bisogni di riconoscimento, lo sviluppo di un'autonomia, lo scegliere di stare con qualcuno per piacere e gioco, o la necessità di avere una stampella al fianco che ci sorregga. Con questa opposizione in atto, tutte le maschere relazionali verranno in evidenza. Sarà un'esigenza profonda di vivere in base ai sentimenti quanto più veri e puri che riusciremo a provare. I matrimoni condivisi da chi rifiuta di mettersi in discussione potrebbero entrare in una fase di grande destrutturazione, che in ogni caso avrà come risultato la liberazione dei due coniugi da una serie di finzioni rigide ed anchilosate. E' anche possibile che relazioni stantie, avvizzite e instabili possano conoscere una nuova nascita, sotto la spinta della comprensione guidata dallo specchio che Urano mette davanti al grigiore della vita quotidiana. Ciò che le persone vedranno riflesso in quell'immagine potrebbe portare nuova linfa vitale, come anche un totale shock, che aprirà lo spazio ad un grande cambiamento, sempre con la qualità rivitalizzante della liberazione dalla sclerosi dei cuori chiusi. 
Tutto questo processo viene enfatizzato dal transito di Lilith in Sagittario, fino al prossimo novembre. Mentre il suo ultimo transito in Scorpione può aver portato al fiorire di relazioni clandestine, segrete e nascoste, (la buia intimità di questo segno è ben nota), la nuova tendenza è l'affiorare alla luce del problema che ha portato qualcuno a ricercare la via di fuga nelle braccia di un altro, senza essersi preso la responsabilità della propria relazione. Improvvisamente amanti e tresche potrebbero rivelarsi, mettendo comunque due partner di fronte alla verità, di qualunque tipo essa sia. Se è vero che ci stiamo dirigendo a passo spedito verso un nuovo stato di coscienza, percorrendo i sentieri della nostra evoluzione con quanta più consapevolezza possibile, le relazioni sono il terreno principale dentro cui misurare la propria presenza. Ciò che si evidenzia è l'esistenza di eventuali vuoti che la relazione (o le relazioni) ha compensato. Nell'accogliere ciò che c'è, l'individuo prende su di sé la responsabilità della relazione con se stesso, innanzitutto, e con l'altro poi. 
I transiti di Lilith sono molto potenti quando ci toccano perché sono flussi energetici di cui non ci accorgiamo (stiamo parlando dell'ombra della Luna, non possiamo percepirla!). E' importante quindi elaborare i propri punti deboli per trarre la più grande guarigione da questa forte Ribelle che ci spinge ad aprirci ad una visione più vasta e più profonda di noi stessi.
Come ho detto sopra, se Giove in Bilancia porta l'attenzione sul matrimonio ed il suo ruolo sociale, Urano in Ariete è la spinta all'individualismo, quindi riguarda tutti coloro che stanno facendo fatica a vivere la coppia e sono single da tanto tempo. Chi sta solo da tanto tempo e ha raggiunto un equilibrio di benessere troverà ancora più forza in questo stato dell'essere, grazie al Fuoco di Lilith che farà apprezzare la libertà. Chi invece subisce lo stato di solitudine e vorrebbe qualcuno al proprio fianco, si accorgerà dell'esistenza di sacche emozionali, che poi potrebbero essersi trasformate in sacche energetiche, che lo circondano come mura difensive e non permettono di fare spazio a chi desidera avvicinarsi. Tutto questo grazie alla doppia fonte di luce proveniente dal Fuoco arietino e da quello del Sagittario. Ci può essere una guarigione in questi 8 mesi prossimi di tematiche molto profonde legate alla modalità di amare noi stessi e di conseguenza gli altri. La guarigione che avverrà, a qualunque livello sia necessaria per ciascuno di noi, è l'attivazione di un Fuoco Sacro interiore che non si spegnerà più.
Stefania Gyan Salila 

martedì 14 febbraio 2017

LILITH ENTRA IN SAGITTARIO (14.02/10.11.2017) - IL DISVELAMENTO DELLA MISSIONE D'ANIMA NEL CONTATTO CON IL MASSIMO TALENTO


Il 14 febbraio 2017 Lilith, lato oscuro della Luna, simbolo di una forza potente a lungo dimenticata, entra nel Segno di Fuoco del Sagittario per trasformare definitivamente l'ombra che è emersa durante lo scorso transito in Scorpione, che rappresenta la profonda vastità dell'animo umano.
Da maggio 2016 fino a febbraio 2017 la psiche del collettivo si è dovuta confrontare con questo Archetipo che descrive lo spirito della ribellione dell'Umano al suo stesso Creatore - leggi QUI la storia del mito di Lilith. La ribellione in questo caso è stata portata avanti da una donna, che ha voluto difendere se stessa, ha messo se stessa in primo piano e per questo motivo è stata trasformata nella madre di tutti i demoni dalla cultura patriarcale. 
Lilith nella nostra mappa di nascita indica il punto cieco, l'Ombra che non vogliamo assolutamente esserci attribuita, la cui presenza ci mette in grande difficoltà. E' la parte di cui ci vergogniamo e che per questo proiettiamo addosso agli altri. Le persone che maggiormente detestiamo, con cui non riusciamo ad avere uno scambio fluido perché ci creano stati di ansia e rabbiosità, rappresentano il principio d'ombra di Lilith. Poiché ne siamo ciechi, viviamo l'archetipo attraverso "personaggi" esterni, così da farne esperienza. Ora che Lilith si è trovata per otto mesi dentro il segno d'Acqua dello Scorpione, posizione zodiacale che a sua volta presenta delle punte di profondità inconscia, oscura (senza alcuna accezione negativa, ma come qualità di stagnazione delle emozioni quale stato di coscienza da cui parte l'inizio del Viaggio Alchemico di trasformazione verso la Luce), tutti noi siamo stati messi a confronto con il dono di andare alla ricerca della propria Pietra Filosofale. Questo itinerario però ci ha portato anche in confronto con tutte le più grandi paure inconsce. Un altro dono acquisito è stata la scoperta di quanto spazio conservassimo dentro dove poter contenere tutte quelle paure, così da sentire che nulla è più grande di noi, ma tutto può essere perfetto in questo qui e ora.
Per le donne questo transito ha spesso voluto dire mettersi di fronte alla Rivale, perché Lilith in Scorpione sa essere estremamente seduttiva, per cui la ricerca di una risposta è stata direzionata sulla forza della propria femminilità da una parte, e sul dolore della Bambina Interiore dimenticata dall'altra. Ascoltare il dolore ha voluto dire fare pace con ciò che di noi non ci piace, così da non sentire che il nostro spazio personale venisse minacciato. 
Che succede adesso? Lilith esce metaforicamente dall'Ombra (ovviamente conserva sempre la sua natura inconscia ma cambia la vibrazione) e risorge alla Luce della fiamma del Sagittario, il segno più coinvolto nell'aspetto di Ricerca del Sé, di missione spirituale. Considerando in senso generale il Cielo astrologico dei prossimi mesi (Lilith rimane in Sagittario fino a novembre) il cammino che abbiamo davanti ci porterà inizialmente alla scoperta della vera missione d'anima, quella che non abbiamo voluto prendere in considerazione finora perché nel farlo sentiamo riaffiorare la sofferenza nascosta, quella maturata in un lontano passato fatto di rifiuti subiti, quando ogni volta che abbiamo provato a manifestarci, abbiamo perso la vita. La vera missione d'anima è un talento coltivato per intere esistenze, un dono spirituale, una capacità miracolosa nata dall'aver coltivato lo spazio del Cuore nel qui e ora. Una capacità del genere, e ognuno di noi ne ha una, non ha creato una vita facile perché nel passato la coscienza collettiva era sottoposta ad un controllo serrato da parte di dogmi, leggi e superstizioni. Così i più grandi talenti sono stati giudicati come capacità diaboliche e spesso soffocate. Quanti di noi sono rimasti lontani dai propri propositi per paura, vergogna, inadeguatezza? I diversi transiti ci hanno sempre più avvicinato ad un senso di maturità interiore in cui sentire di non dover dimostrare nulla ad alcuno, di non aver bisogno di giustificarsi. Lo scorso transito di Lilith in Scorpione è stato molto forte a questo riguardo. La luce del Sagittario dentro cui ora l'ombra della Luna confluisce diventa un'occasione per unire il buio e la chiarezza, in un senso di fusione elevato degli opposti, dopo che essi hanno trovato un punto di incontro nell'oscurità densa scorpionina. Il 2017 prosegue il suo cammino con questo bel supporto intenso da parte dell'Archetipo della Ribelle che ritrova se stessa, invitandoci a stare comodi dentro un senso di forza che ci concediamo di vivere. Possiamo acquisire la centratura che ci consente di guidare ed essere il timone del mezzo di trasporto evolutivo che abbiamo scelto di navigare. 
Stefania Gyan Salila

venerdì 10 febbraio 2017

IL CORRIDOIO DELLE ECLISSI DI FEBBRAIO 2017 DAL PORTALE DEL LEONE ALL'OCEANO DIVINO DELLA COSCIENZA CRISTICA



I flussi di energia celeste avanzano all'interno di febbraio 2017 addentrandosi dentro un Corridoio di 14 giorni (dal Plenilunio dell'11 febbraio al Novilunio del 26) che inizia con un'eclissi lunare e termina con un'eclissi solare. 
Ciò prepara la coscienza collettiva ad un confronto costruttivo con i propri punti ciechi e ci mette in contatto con i settori dell'esistenza su cui portare guarigione. Nel post di ieri (qui il LINK) ho illustrato le vie di sviluppo dell'eclissi lunare. Ora cosa succede? Cosa portiamo con noi mentre ci incamminiamo verso l'eclissi di Sole in Pesci? 
A livello simbolico, il Corridoio parte dalla massima luce (Plenilunio), provocando ansia, irritabilità, il dover prendere atto di alcune cose forse non piacevoli, il venire alla superficie di situazioni nascoste. Il Leone, segno in cui il Plenilunio, riguarda la posizione sociale, come ci sentiamo visti o rispettati. Ci sentiamo vittime dei giudizi, o abbiamo acquisito uno spazio interiore dove poter star comodi sotto gli sguardi? 
A livello evolutivo, ciò ci mette in contatto con quello che si può definire autorevolezza, che è dare a se stessi l'opportunità di manifestarsi al massimo delle proprie potenzialità con agio e valore.
Nello scorrere dei giorni, fino al 26 febbraio, la Luna diminuisce la sua luce, porta voglia di silenzio e di introiezione. Nell'assottigliarsi dei riferimenti luminosi, noi siamo portati a fare conto su ciò che sentiamo, venendo a mancare il supporto della vista esterna. Allora si apre la visione interiore. E lì si attiva la percezione corporea che ci guida attraverso il fare esperienza della propria verità.
Se il Leone è Fuoco, è senso del Sé, è Centralità, il segno dei Pesci, verso cui ci dirigeremo nel viaggio lunare, è Acqua, è senso della Collettività, è Vastità e Sensibilità ed Empatia. Il corpo diventa strumento imprescindibile perché ci dona una radice per esplorare spazi apparentemente instabili (le emozioni) e ci permette di leggere i valori di questi spazi, di comprenderli, di conoscerli, grazie al linguaggio fisico. Ed ecco che interviene il processo di radicamento, perché il corpo si fa contenitore, catalizzatore, laboratorio alchemico. Se dovessero sopraggiungere altri disturbi fisici, per esempio influenze, raffreddori, ecc., dovrebbero fare parte del compito assunto dal corpo quale fucina di trasformazione delle energie.
Il Novilunio del 26 febbraio con eclissi anulare di Sole avviene in congiunzione con Nettuno, governatore dei Pesci, simbolo della Coscienza Cristica del Nuovo Umano. E' una consacrazione, è radicare il Cuore (simboleggiato dal Leone) nel corpo/athanor, collegandolo con il Settimo Chakra, di cui Nettuno è simbolo.
Quale opportunità ci viene dunque offerta dallo spalancarsi di questa finestra astrologica? E' l'Investitura del Cavaliere, l'Essere di Luce che si ricorda di sé, dopo anni di vagabondare alla ricerca di qualcosa di insondabile. Così possiamo portare a termine la trasmutazione delle vecchie identificazioni. Ormai davanti agli occhi l'immagine finale del Corpo di Luce attivato ci sta apparendo (Giove in Bilancia opposto a Marte e Urano in Ariete). Ricordiamo l'Arcobaleno interiore e possiamo esprimerlo. 
Cosa ci viene chiesto per aderire totalmente a questo processo? Quale responsabilità da prenderci? Quale scatola piena da aprire? Quale livello di profondità toccare?Abbiamo lavorato sul passato e siamo arrivati ad una sorta di fondo. Da lì risaliamo, perché quello che potevamo fare lo abbiamo fatto. Ora ci aspetta la nostra missione, qualunque essa sia. Senza porsi domande mentali, retoriche, ormai vuote, diamoci la forza di seguire l'intuitività, la sincronicità che ci guida lungo la strada con la saggezza del Maestro. Diamoci il permesso di stare senza più lottare, scappare, mettere in discussione. Accettiamo, e con questo atteggiamento scivoliamo verso la direzione giusta, che è un po' andare e un po' farsi trasportare, con l'intelligenza corporea quale timone. 
Stefania Gyan Salila